Servizi di posta elettronica: Hotmail

Servizi di posta elettronica: Hotmail

In un mondo che sempre più va incontro all’informatizzazione dei sistemi di comunicazione, il numero delle caselle di posta elettronica attive va via via crescendo in maniera esponenziale.
Sia per ragione lavorative, per esigenze private, o, anche solo per completare la registrazione ad un sito internet, il fatto di avere una casella email è, ormai, un’esigenza primaria. Fino al 2004, la casella di posta più diffusa tra la quasi totalità degli utenti era quella fornita da Microsoft dal celebre nome di Hotmail.

Credo che ciascuno di noi abbia almeno una casella marchiata Hotmail, “dot it” o “dot com”, attiva o dimenticata. Personalmente, il mio primo indirizzo @hotmail.it mi ha aperto un mondo nuovo, potendo comunicare in un istante con chiunque, allegando files e scrivendo messaggi, che i pochi caratteri a disposizione in un SMS non mi consentivano di inviare.
Hotmail fornisce senza dubbio una valida soluzione per chiunque abbi bisogno di un indirizzo, vuoi per interessi personali, vuoi per comunicazioni collegate all’ambito del lavoro. Lo spazio messo a disposizione da Microsoft, salvo utilizzo veramente intensivo e particolare, è pressoché infinito: ben 5GB per le nostre emails con tanto di allegati. Praticamente un numero spropositato di lettere virtuali, quantificabile, facendo una media tra messaggi senza allegati e con, in circa 30.000 mails; sempre che non cancelliate mai la posta in arrivo, come taluni fanno. In pratica, una vita.

Sempre più orientata verso il social, Hotmail ha recentemente proposto una riorganizzazione dei contatti. Ricordiamo l’interazione tra la casella di posta e Windows Live Messenger, il programma di Istant Messaging (IM) più diffuso al mondo, prodotto dalla stessa Microsoft: effettuato il log in, è possibile accedere a Messenger direttamente mentre controlliamo la posta recente, che viene catalogata in automatico con una procedura molto efficace. Il filtro antispam, che seleziona i messaggi pubblicitari e quelli provenienti da siti dalla dubbia natura, sposta questi nell’apposita categoria “Posta indesiderata”, in modo tale da consentirne una rapida eliminazione in due clicks.
Nuove anche le categorie “Foto”, che filtra i messaggi con allegate immagini, e “Documenti di Office”, che andrà a comprendere in automatico tutte le mails con allegati files dalle estensioni tipiche della suite Microsoft Office. All’interno della “Posta in arrivo” un comodo menù in alto ci permetterà di filtrare i messaggi provenienti dai “Contatti”, dai “Social Network” oppure da gruppi di indirizzi preventivamente creati.
La razionalizzazione dei messaggi all’interno della casella sembra essere, pertanto, vincente, sotto il profilo della semplicità e dell’intuitività, essendo piuttosto user friendly; se, tuttavia, la navigazione dei messaggi attraverso le pagine web non vi soddisfa appieno, nulla vi impedisce di utilizzare un client di posta per gestire le vostre comunicazioni.

L’ovvia scelta, se usate prevalentemente una casella di Hotmail, ricade su Microsoft Outlook, il client più diffuso, sebbene a pagamento, essendo incluso nella suite di Microsoft Office, che vi permetterà di scaricare tutti i messaggi nuovi collegandosi direttamente al vostro indirizzo, operazione che consente un’ancor più pratica indicizzazione della vostra corrispondenza.
Se, viceversa, cercate di più dalla vostra casella di posta, allora molte altre Società potrebbero avere l’offerta giusta per i vostri gusti o esigenze. Il principale concorrente di Hotmail è Gmail, dal nome del quale potrete intuire facilmente chi si nasconda dietro a questo servizio di posta: Google, ovviamente.

Nel seguente articolo, andremo alla scoperta di Gmail e delle sue funzioni, sia basilari che avanzate, la semplicità ed efficaci delle quali sta facendo imporre Google anche in questo settore.



4 Commenti a Servizi di posta elettronica: Hotmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli