Comprare Online: Amazon.it e Amazon.co.uk

Comprare Online: Amazon.it e Amazon.co.uk

Ho raccontato di un paio di esperienze di shopping online, con riferimento agli acquisti di libri, su ibs.it , e di oggetti hi tech su Ebay, il famoso sito di aste online; non mi resta che concludere il resoconto delle mie avventure con la narrazione della mia esperienza da acquirente su Amazon, colosso americano dell’ecommerce, ma non solo, di cui abbiamo già a lungo parlato.

Per riassumere quanto detto in precedenza, ricordo che Amazon ha aperto il suo Store “dot it” a metà Novembre, affiancando, quindi, Amazon.it, ai preesistenti “Amazon.com”, “.de” e “.co.uk”. Amazon, nella sua versione italiana, è entrato di prepotenza nel mercato del commercio elettronico, grazie a offerte molto convenienti, tra le quali come non ricordare Amazon Prime, che consiste in una sorta di abbonamento annuale dal costo di 9.99€ che permette di ricevere qualsiasi oggetto acquistato dal sito senza pagare le spese di spedizione, già escluse se l’ordine supera i 19€.

In ordine cronologico, il mio primo contatto con Amazon è stato nella sua versione in $, dot com, senza però che io vi abbia mai acquistato nulla, in quanto gran parte dei prodotti tecnologici è gravato imposte doganali anche pesanti. Ho allora virato sull’Amazon inglese e, sfruttando le spedizioni gratuite per acquisti superiori a 25£, ho ordinato in circa due mesi, una decina di oggetti, tutti pagati tramite carta (fisica o virtuale) e recapitati con precisione nei tempi previsti per le ordinarie consegne tramite corriere (SDA). Solo per un pacco ho riscontrato problemi, in quanto il fattorino non trovando il cognome sul citofono, stando a quanto risulta dal tracking della spedizione, è venuto per ben quattro volte al mio portone, senza suonare. Una telefonata al numero dell’assistenza ha prontamente risolto la situazione.

Via Amazon ho anche avuto occasione di fare regali o spedire consegne ad amici lontani; in entrambe le situazioni, nessun problema. Per quanto riguarda i doni, soprattutto sotto il periodo natalizio, Amazon mette sempre ben in risalto se la merce arriverà o meno in tempo per il 25 Dicembre ed evidenzia con costanza se agenti esterni (come le previsioni del tempo, parecchio avverse l’ultimo mese dell’anno scorso in tutta Europa) posso incidere e in che misura con eventuali rituardi sulla consegna: apprezzabile, ma nulla di più, viceversa, la carta con cui vengono fasciati i pacchi, comuque sufficiente per farci fare bella figura.

Se invece facciamo ordini per conto di amici o parenti, il sistema di Amazon si è rivelato essere abbastanza efficace, essendo unicamente necessario inserire il recapito differente dal nostro domicilio. Qualche problema in più per il pagamento, se siete utenti abituali di carte virtuali, in quanto il controllo anti hackers richiede sempre l’immissione daccapo degli estremi della carta di credito, con il risultato che in caso di numero “usa e getta”, avremo non pochi problemi. Dopotutto, si tratta di una precauzione molto saggia, visto che, al solo furto della nostra password d’accesso all’account, qualunque malfattore potrebbe farsi recapitare la “spesa” senza problema alcuno.

Efficaci i feedback, che a differenza di Ebay, dove vertono sugli Stores, su Amazon sono incentrati prevalentemente sugli oggetti, per fornire maggiori informazioni non solo sul negozio, ma anche sulla conformità o qualità dell’elemento desiderato. A pacco ricevuto, dal nostro account possiamo rilasciare un feedback sull’imballaggio, sempre ottimo, utilizzando un semplice sistema di ranking a stelline, da una a cinque a seconda di una minore o maggiore adeguatezza delle dimensioni e della protezione dell’oggetto.

Nessun dubbio sul fatto che gli acquisti online siano uno strumento importante non solo per semplificarci la vita, ma anche per trovare offerte molto vantaggiose. Già in precedenza avevamo scritto di un confronto prezzi tra i vari domini di Amazon e prossimamente, effettueremo un ulteriore paragone tra gli Stores Online più grandi e convenienti.



4 Commenti a Comprare Online: Amazon.it e Amazon.co.uk

  1. Giusi

    ho comprato un disidratatore ” kitchen chef FD 660″ le istruzioni non sono in italiano. E ‘ possibile averle in italiano. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli