Amazon.it apre ai privati!

Amazon.it apre ai privati!

Amazon continua ad investire in maniera costante nello sviluppo del suo colossale Store online e questo fatto non può che avere effetti positivi, di riflesso, anche per la versione “dot it” della famosa Società di Seattle, leader nell’e-commerce, che a breve, si spera dopo l’estate, potrà fruire di almeno una delle due novità che andiamo ora a illustrarvi.

Sotto un primo punto di vista, Amazon ha annunciato, proprio per potenziare le possibilità di espansione del suo dominio italiano, l’entrata sulla scena dello shopping virtuale, la possibilità di aprire un proprio negozio appoggiandosi direttamente ad Amazon. Nulla che sul .com o .co.uk non fosse già presente, ma una novità di sicuro rilievo all’interno di un mercato come quello del Belpaese, che appena da pochissimi anni si è finalmente aperto agli acquisti online, mettendo da parte, anche grazie all’immagine di sicurezza che Società come Amazon forniscono, quell’antica diffidenza per gli acquisti in remoto.

Grazie al nuovo servizio, ogni utente interessato e in possesso di un negozio, può affiliarsi ad Amazon per gestire il proprio Store. I vantaggi sono evidenti: sotto un primo punto di vista, si possono cancellare dall’elenco dei costi tutti quelli, necessari, per lo sviluppo di un sito internet indipendente, della gestione delle spedizioni, e dei permessi burocratici. Il tutto, infatti, sarà interamente gestito da Amazon che, in realtà, si limita ad “affittare una bancarella” a tutti coloro, privati o aziende, che abbiano interesse ad entrare nel business dell’e-commerce, sfruttando una vetrina esposta a decine di migliaia di potenziali compratori. Il paragone con Ebay appare scontato e per nulla sbagliato, tranne per il fatto che non si terranno aste, ma solo vendite nella tradizionale modalità “compra subito”. La sfida è lanciata.

Altra novità della Società di Seattle riguarda il sistema del Trade-in-Value, un’innovazione presente solo nella versione americana, almeno per il momento. Sei stufo o vuoi cambiare un oggetto, magari vendendo la versione precedente per ammortizzare l’acquisto dell’ultimo uscito? Amazon, allora, ha pensato a voi, introducendo un sistema che consente di guadagnare, sotto forma di Amazon Gift Card, credito da spendere sul sito, scambiando oggetti, per il momento solo appartenenti a campi limitati come DVD, videogames ed elettronica di consumo. Non tutti i prodotti, però, possono essere scambiati: al fine di garantire un livello di qualità elevato per il meccanismo generale, Amazon svolge controlli su ogni oggetto per assicurarsi dell’integrità di quelli ricevuti, tramite spedizione gratuita da parte degli interessati, e solo successivamente, entro 48 ore, accredita i bonus spendibili nello Store.

Due buone notizie per il colosso americano che sta sempre più espandendo i suoi tentacoli sul suolo europeo, non senza effetti positivi anche per il nostro Paese, che finalmente appare risvegliatosi dal torpore tecnologico in cui era caduto, o meglio, dal quale mai era uscito.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli