Kickstarter.com: un’idea da un milione di Dollari

Kickstarter.com: un'idea da un milione di Dollari

Avete mai pensato qualcosa come: “Questa idea è geniale! Se solo avessi i soldi per realizzarla…”? Solitamente questi ragionamenti finiscono per cadere nel nulla, l’idea geniale, nel dimenticatoio e la nostra vita non subisce ulteriori scossoni fino a quando, nel caso migliore, ci viene un’altra idea che riteniamo abbia potenziale, o, nella più infausta delle ipotesi, la nostra trovata geniale ci rimbalza negli occhi all’interno di qualche spot pubblicitario, ed ecco che qualcuno, più sveglio di noi, ci ha soffiato gloria, fama e, perché no, anche un sacco di soldi.

Vi siete identificati nel profilo tracciato sopra? Bene, perché, forse, potrebbe esserci la soluzione per voi, o, almeno, per chi di voi abbia un conto presso una banca statunitense. Esiste, infatti, un sito, relativamente nuovo, che offre la possibilità agli utenti di proporre le loro trovate, per le quali è richiesto, come requisito fondamentale, la creatività: si tratta di Kickstarter.com.

Il concept su cui si basa il sito americano è del tutto originale. Il dominio svolge la funzione di hosting per le idee degli utenti, le quali, se trovano apprezzamento e credibilità nei sostenitori, ricevono da questi libere donazioni (in Dollari), che servono per supportare lo sviluppo del progetto. Se si raggiunge la soglia di denaro richiesta, solitamente intorno ai $15.000, allora l’operazione si concretizza, i fondi vengono versati all’ideatore e le idee vanno incontro alla concretizzazione. Se, viceversa, la trovata non piace e, conseguentemente, non ha supporters sufficienti per raccogliere la cifra minima, i soldi vengono restituiti ai donanti e l’idea finisce nel dimenticatoio.

Sicuramente una trovata geniale, che da modo pressoché a chiunque, a patto che si disponga di un conto presso una banca USA, condizione che limita lo sviluppo al di fuori degli Stati Uniti, ma che non è escluso verrà rimossa prossimamente, di trovare finanziamenti per le proprie ideazioni. Da notare come Kickstarter rifiuti categoricamente che i soldi impiegati dagli utenti vadano a costituire un “fondo perso”; il concetto di elemosina non si combina con il plan degli ideatori, che hanno stabilito un semplice metodo per ricompensare chi, credendo nel prossimo, spesso a scatola chiusa, decide di investire del denaro. Nel caso in cui l’intero processo vada a buon fine e il prodotto venga commercializzato e venduto sul mercato, chi ha contribuito allo start credendo nel progetto, riceverà in compenso per la fiducia dimostrata, proprio il prodotto finito, in proporzione pari all’equivalente in denaro che, a suo tempo, era stato stanziato.

TikTok by Scott Wilson

Pochi giorni fa, Kickstarter è improvvisamente diventato argomento hot per gran parte delle testate giornalistiche mondiali, perché l’idea di un utente non solo ha raggiunto la soglia minima per essere avviata in poche ore, ma, addirittura, ha sfiorato un finanziamento di un milione di Dollari. Si tratta dell’ideazione del tutto originale e creativa di Scott Wilson che, dopo aver ricevuto una vera e propria illuminazione, è il caso di dirlo, ha messo la sua proposta su Kickstarter, stabilendo il nuovo record di donazioni per il sito. Il progetto è tanto semplice, quanto vincente, e prevede di installare uno dei nuovi iPod Nano sul cinturino di un orologio, al posto del quadrante; questa operazione garantirebbe un pratico accesso al piccolo lettore MP3, sempre a portata di dito, visto che il nuovo display è full touch.

Sarà perché quanto si parla di Apple la gente impazzisce, sarà perché, effettivamente, l’originalità della creazione è veramente importante, le donazioni hanno iniziato ad affluire rapidamente, arrivando a $941.718 in pochissimo tempo, messi a disposizione da 13500 sostenitori.

Il prodotto, trovati soldi e, quindi, una fabbrica (cinese) che ne lanciasse la produzione industriale, è stato realizzato in due versioni,  TikTok, dal design più semplice, e LunaTik, che invece ha materiali di maggior qualità ed è maggiormente raffinato. Il prezzo del TikTok è di 35$, mentre quello del LunaTik, 70$, iPod Shuffle escluso, ovviamente. Chi ha versato il capitale iniziale, pertanto, riceverà, a seconda dell’investimento, un numero variabile di questi nuovi, nel senso letterale della parola, oggetti, che, almeno di primo acchito, sembrano destinati a fare tendenza.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli