Lamborghini presenta il suo PC all in one: TL611

Lamborghini presenta il suo PC all in one: TL611

“Che computer hai?” “Una Lamborghini”.

Una conversazione assurda? Non troppo. Avevamo già trovato il marchio Lamborghini all’interno di videogiochi come Gran Turismo 5, ed ecco che andiamo ora ad osservare come la casa produttrice di automobili, ma non solo, sia entrata nel mondo dei computer, con particolare riguardo per i modelli all in one.

Dopo aver osservato da vicino il PC all in one per eccezione, il Macintosh iMac prodotto da Apple, ci troviamo ora al cospetto di un altro modello basato sullo stesso concept, che sempre più pare prendere piede – un vero e proprio ritorno di fiamma, si può dire – accanto alle postazioni desktop e i notebook/netbook.

Il corpo unico che ospita tutte le componenti, sembra, dopotutto, la soluzione migliore per Lamborghini, pur anche produttrice di computer portatili, per esprimere al massimo quel concetto di design aggressivo, ma elegante che da sempre distingue le automobili della casa italiana, ormai, di proprietà della Volkswagen.

Dopo queste premesse, addentriamoci nel mondo Lamborghini Computer attraverso l’analisi del modello Digital TL611 Tonino Lamborghini.

Come già accennato, eleganza del design e prestazioni d’eccellenza sono il marchio di fabbrica della Società con sede a Sant’Agata Bolognese, insieme al toro giallo. Il TL611 non poteva, quindi, discostarsi da questa impronta, andando a costituire un modello di PC all in one veramente competitivo su ogni fronte.

Il monitor da 22’’, con risoluzione 1680 x 1050 pixel, corredata da chip grafico Intel X45000HD, permette un’alta qualità di visualizzazione di immagini e video. La CPU si basa sull’Intel Core 2 Quad Q9400 a 2.66GHz, che insieme ai 4 GB di RAM rendono il sistema adatto anche ad un utilizzo lavorativo o meramente ludico con ottimi risultati, anche grazie all’hard disk interno da 500 GB, Western Digital. Le periferiche, mouse e tastiera, entrambi griffati Tonino Lamborghini, sono wireless, per una comodità ancora superiore in caso di alloggiamento in luoghi non troppo spaziosi. Molto fornito il reparto delle porte di connessione: oltre al wifi 802.11 b/g, sul retro troviamo 4 porte USB 2.0 (più una laterale), ingressi per jacks audio in e microfono, una porta DVI e un’uscita audio ottica. Da notare l’assenza di una porta HDMI e di quello che ormai sta per diventare lo standard per le periferiche, l’USB 3.0, già mancate sui computer Apple. Sistema operativo basato su Windows 7 Home Premium, incluso.

I componenti interni, pertanto, uniti ad un accattivante design estetico, rendono questo computer un vero gioiellino. Il corpo esterno è nero lucido, senza pulsanti sul davanti a rovinarne l’estetica, salvo il logo Lamborghini al centro , in basso, e la webcam da 1.3 MPixel, in alto.

Secondo lo spirito della nota casa italiana, si è creato un connubio di prestazioni e qualità veramente performante, in grado di soddisfare gli utenti più esigenti e di assolvere a qualsiasi utilizzo che del computer si voglia fare. Una buona dotazione hardware e un design elegante e vincente, che, però, pagano dazio quando andiamo a parlare del prezzo: 1570€, molto superiore rispetto alla media, soprattutto in relazione al diretto concorrente di settore, l’iMac Apple, che ad un costo paritario, riesce a garantire maggiori prestazioni a livello grafico e di CPU. Ma avere un computer Lamborghini, effettivamente, deve per forza costare qualche sacrificio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli