Estendere il segnale della rete domestica

Estendere il segnale della rete domestica

Dopo una prima panoramica sui problemi che più spesso attanagliano le nostre reti domestiche e dopo aver provato a tracciare un profilo di quelli che dovrebbero essere un’infrastruttura adatta per una rete wifi, una configurazione ottimale e un posizionamento corretto all’interno della nostra abitazione, andiamo ora a indagare ulteriori miglioramenti adottabili nel caso in cui la connessione non sia ancora performante.

I problemi più diffusi collegati alla rete internet sono segnale debole o “saltellante”, dovuto a possibili interferenze o problematiche di natura logistica: vediamo qualche breve consiglio per provare a risolverli.

Aggiornare firmware e driver

Soluzione a costo zero per migliorare la nostra connessione è quella di tenere sempre aggiornati sia i driver della scheda di rete che il firmware del nostro router. Per quanto riguarda quest’ultimo, se non dispone di un procedimento di aggiornamento automatico, procuratevi il codice del modello e la versione attuale del firmware, dopodiché andate sul sito del produttore del vostro router per scaricare eventuali aggiornamenti; talvolta la medesima operazione è attuabile direttamente dal pannello di configurazione del router, accessibile digitando nella barra degli indirizzi del vostro browser: “192.168.1.1” e inserendo il vostro nome utente e password.

Per quanto riguarda la scheda di rete, pur essendo presente l’aggiornamento driver direttamente dal vostro sistema operativo, è sempre meglio andare a ricercare eventuali updates sul sito del produttore, per essere certi di avere sempre l’ultima versione.

Orientare le antenne

Ogni modello di router che non abbia antenne integrate, dispone di ripetitori, simili agli ormai anacronistici “baffi” presenti sui vecchi modelli di televisore, orientabili come l’utente ha esigenza, per trasmettere al meglio il segnale. Queste antenne, chiamate omnidirezionali, sono ottime per la diffusione, ma hanno un limite importante: a dispetto del nome, uno stilo verticale (l’antenna del router) emette onde lungo un piano orizzontale, arrivando ad un punto di segnale prossimo allo zero sulla verticale dello stesso. Pertanto, cercate di allineare i dispositivi riceventi il più possibile con il router, da non installare, quindi, su un piano particolarmente basso. Il problema si verifica nel caso di abitazioni a più piani, per le quali la soluzione più pratica è la seguente.

Installare un ripetitore

Come abbiamo detto in precedenza, distribuire il segnale in direzione verticale con le tradizionali antenne può essere molto difficile. Se abitate in un appartamento a più piani, la soluzione più efficace è sicuramente quella di ricorrere ad un ripetitore. I ripetitori sono apparecchi che ricevono il segnale dal vostro router e lo rigenerano, facendolo rimbalzare nell’area circostante, come se provenisse  direttamente dalla fonte principale; non necessitano di collegamenti alla rete, ma solo di alimentazione elettrica. La posizione migliore per questo access point è al confine tra la zona coperta dalle antenne del router e quella dove il segnale è molto scarso; tenete, però, presente, che per ritrasmettere il segnale rigenerato, la qualità di quest’ultimo che il nostro trasmettitore riceve dal router deve essere buona.

Abbiamo osservato un paio di consigli utili per migliorare la nostra rete e senza investire un capitale nella nostra struttura, dai quali trarrete un certo beneficio sia in termini di potenza e diffusione del segnale, sia dal punto di vista della stabilità della vostra connessione.



1 Commento a Estendere il segnale della rete domestica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli