Accessori per il gaming: Mouse

Accessori per il gaming: Mouse

L’importanza degli attrezzi del mestiere è in ogni campo tanto evidente quanto decisiva. Il netgaming non è dissimile in questo aspetto da altre discipline. Sono certo che alcuni di voi possono pensare che “un mouse valga un altro”, ma non è così.

Il mouse in molti giochi, specialmente della categoria First Person Shooter (FPS), quelli che comunemente definiamo “Sparatutto”, ma non solo, risulta spesso decisivo. Se vi state chiedendo la differenza tra il mouse che tenete in mano e un oggetto della stessa conformazione, ma dalle funzionalità portate all’estremo, rimarrete sorpresi nello scoprire quante operazioni un mouse possa compiere, non solo all’interno di un videogioco.

Diversità tra un prodotto “game” e uno “office”, sono rinvenibili sotto ogni aspetto. Per comprenderle appieno, chiariamo subito il concetto di Dots per Inch (DPI) – punti per pollice: il DPI è il numero di rilevazioni che lo strumento ottico effettua durante lo spostamento. Maggiore il numero di DPI, maggiore la precisione e la velocità di spostamento (per pollice). Il tutto si relaziona alle dimensioni dello schermo: poniamo di utilizzare una risoluzione di 1920*1200; un mouse impostato su un valore pari a 1900 DPI in teoria potrebbe percorrere l’intera lunghezza orizzontale  dello schermo compiendo uno spostamento laterale di un pollice (2.5cm circa).  Per i lettori più concreti, inizieremo da quello che inevitabilmente è il tasto dolente della questione: il prezzo. Mentre un comune mouse, di solito con impostazione fissa di DPI tra i 600 e i 1000 a seconda del modello, si può trovare ogni negozio di informatica per un prezzo di pochi Euro, un supporto che superi i 1500 DPI ha un indubbiamente superiore. I modelli di mouse che sono al top della gamma proposta dalle principali industrie di settore, arrivano a costare quasi 100€ per chi volesse un prodotto wifi, 70€ quelli dotati di cavo USB.

La differenza importante di prezzo è dovuta però non solo al numero di DPI. Le due principale società produttrici di mouse, Logitech e Razer, contribuiscono ad innovare quasi mensilmente le loro collezioni con aggiunta di features sempre nuove e interessanti.

Osserviamo innanzitutto che i mouse professionali hanno molti più tasti rispetto a quelli da ufficio. Sul lato sinistro, sopra l’incavo studiato per ottimizzare l’impugnatura dell’oggetto, sono generalmente posti i tasti “freccia” che, completamente personalizzabili nell’ambito del gioco, al di fuori di questo permettono, ad esempio, di scorrere le pagine web e le cartelle delle risorse del computer come fossero i tasti di navigazione “indietro” e “avanti”, con un semplice tocco del pollice. Una comodità alla quale, se abituati, farete molta fatica a rinunciare. Oltre alle frecce, comuni su tutti i modelli, insieme ai tasti per incrementare o diminuire la sensibilità (in DPI), ogni mouse presenta un numero variabile di pulsanti aggiuntivi, fino ad un massimo di 18 nei più recenti “topi” per il netgaming; la funzione di alcuni dei essi è lasciata al completo arbitrio dell’utente (lettere, numeri, combinazioni configurabili), mentre altri sono preimpostati dal software del mouse, come una curiosa e utile caratteristica del tasto centrale del modello MX518 di Logitech, che consente, una volta schiacciato, di osservare il dextop in 3D, proiettando ogni finestra in quel momento aperta sfruttando una profondità progressiva, consentendo una rapida ed efficace individuazione dell’elemento desiderato.

Da notare anche come le periferiche più recenti abbiano la classica rotella libera di spaziare non solo lungo l’asse delle y, ma anche di correre lungo l’asse delle x: una conformazione funzionale allo scorrere orizzontalmente pagine web o documenti grandi.

Di seguito, andremo ad esaminare nel dettaglio i più recenti modelli di mouse studiati per il netgaming e osserveremo alcuni componenti ulteriori che porteranno la nostra esperienza di gamers all’estremo.



5 Commenti a Accessori per il gaming: Mouse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli