Monitor 3D anche per il PC: Asus VG236H

Monitor 3D anche per il PC: Asus VG236H

Dopo che al CES 2011 la tecnologia 3D ha recitato un ruolo da chiaro protagonista, sta ora iniziando a sbarcare anche sui monitor da PC, rendendo un settore già particolarmente prolifico di modelli, ancora più interessante dal punto di vista tecnologico. Importare la terza dimensione è stato relativamente complesso e ci vorranno anni prima di riuscire ad ottenere un display in grado di produrre immagini in tre dimensioni visualizzabili senza l’ausilio degli appositi occhialini; nel mentre, i primi monitor 3D stanno uscendo sul mercato, venduti, appunti, con supporto per la visualizzazione annesso, e i prezzi stanno incominciando ad assestarsi su valori non del tutto fuori dal mondo.

Il modello che andiamo ora ad esaminare da vicino è uno dei più efficaci monitor 3D per computer ed è creazione di una Società che da sempre è all’avanguardia in questo tipo di oggetti: Asus.

Asus VG236H

L’Asus VG236H è venduto in correlazione con il kit 3D Vision di Nvidia, completo di trasmettitore ad infrarossi al prezzo di 499 Euro, tutto sommato non eccessivo per un modello di fascia elitaria. Il monitor, 23’’ di diagonale, fornisce ottime prestazioni sia in 2D che in 3D; a differenza dei modelli concorrenti, utilizza uno schermo lucido che ha l’effetto collaterale di rendere, in condizioni di luce interna, il display quasi al livello di uno specchio, sulle scene scure, rendendo la visualizzazione a volte eccessivamente fastidiosa. Il problema si può risolvere utilizzando il monitor in un ambiente buio. Al di là di questo difetto, che in realtà è quasi l’unico, il desing è molto squadrato e generalmente massiccio, ma non certo antiestetico. La base tonda consente una rotazione di 10 centimetri e la variazione dell’altezza e dell’inclinazione.

La dotazione di ingressi non poteva che essere completa, essendo fornito sia di input analogici (tre Rca component YPnPr) sia digitali (HDMI, Dvi-D). Il menù OSD, quello dal quale si cambiano le impostazioni dello schermo, direttamente sul monitor, è molto semplice da utilizzare in pieno stile Asus; i colori, dopo una calibrazione, sono sufficientemente performanti, rendendo questo monitor molto convincente anche sotto questo profilo, senza però che eccella nella variazione delle tinte. E’ presente una funzione per ridurre la scia lasciata dagli oggetti trascinati, ma nella realtà non appare completamente risolutrice di questo piccolo effetto eco delle immagini, che, tuttavia, non inficia la qualità finale del prodotto.

L’Asus VG236H, quindi, si inserisce in un mercato ancora abbastanza all’asciutto di valide alternative per l’home 3D del computer, con una certa prepotenza e con un prezzo al di sotto delle aspettative, considerando che gli attuali concorrenti, LG e Acer su tutti, propongono scelte da un prezzo poco inferiore, ma dalla qualità correlativamente più bassa; come detto, unico difetto concreto consiste nella quasi necessità di utilizzare il nostro display in una condizione prossima alla totale assenza di luci, per evitare la riflessione dell’ambiente circostante, condizione che, se assolta, consente di godere del tanto agognato 3D finalmente anche comodamente seduti sulla poltrona del computer.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli