Rete domestica – Configurazione

Rete domestica - Configurazione

Alcuni di noi non hanno mai avuto problemi di connettività. Altri si crucciano quotidianamente per difficoltà di collegamento ad Internet, per una connessione instabile o molto più lenta di quello che dovrebbe essere e problematiche simili.

Assumendo per certo il fatto che i nostri computer siano “puliti” da schifezze varie e che abbiate seguito i consigli di questo articolo, vediamo come provare a risolvere alcuni comuni disagi collegati ad Internet.

Dal momento in cui abbiamo creato la nostra rete, seguendo i suggerimenti e secondo le modalità a grandi linee descritte in precedenza, la strada più semplice è seguire la configurazione automatica di installazione, molto ben esplicata dalla procedura guidata che ci condurrà alla riuscita dell’operazione. Se al termine di questa abbiamo problemi, l’operazione migliore da compiere è ripeterla nuovamente, perché si è sbagliato qualcosa durante l’esecuzione delle istruzioni, salvo malfunzionamenti dell’hardware.

L’unico punto realmente fondamentale per il momento è l’inserimento di una password criptata secondo uno dei protocolli che l’installer del software/hardware vi proporranno. Vogliamo evitare che i vicini ai quali stiamo antipatici surfino il web con la nostra connessione.

Molto più interessante, e per certi aspetti utile, è indagare le motivazioni per le quali dopo una corretta installazione dell’hardware e software si verifichino sporadicamente o continuativamente dei problemi di “comunicazione”: lentezza e perdita del segnale sono i disturbi più frequenti.

Per quanto concerne i primi, non possiamo essere completamente certi che non sia un problema temporaneo del nostro Internet Service Provider (ISP), quindi spesso la soluzione migliore è attendere e monitorare la situazione in attesa di miglioramenti.

La perdita del segnale può avere numerose cause, la più frequente delle quali è l’interferenza di altri apparecchi wireless, quindi una sovrapposizioni di più dispositivi sullo stesso canale.

Per ovviare, accediamo alla pannello di controllo del nostro router tramite la pagina del browser. Ogni modello di router ha le proprie modalità d’accesso, ma la più comune consiste nel digitare l’indirizzo IP del router (192.168.1.1 – solitamente) nlla barra degli indirizzi. Se è corretto, vi apparirà una finestra con richiesta di autenticazione (Nome e Password). Il primo è impostato di default con valore corrispondente ad “admin” mentre la password è sempre “password”, fino a quando non deciderete di cambiarla, cosa peraltro molto consigliabile.

Dal pannello di controllo del vostro router, potete cambiare ed impostare i parametri base di login e tra le opzioni, selezionare un canale. Vedrete che il range va dal canale 1 al canale 13. La maggioranza dei dispositivi utilizza di default i canali 6 e 12. Tenersi su canali bassi spesso ottimizza le prestazioni.

Se nonostante un primo tentativo, i problemi di perdita di segnale persistessero, provate un altro canale.

Per compiere un ulteriore ottimizzazione, è possibile, sempre dal pannello, impostare manualmente DNS, protocollo DHCP e indirizzo MAC, oltre all’indirizzo IP di rete. Questo dovrebbe aumentare la stabilità del sistema a patto che vi ricordiate di compiere un’analoga operazione sulle impostazioni delle schede di rete dei vostri dispositivi.

Solo sui DNS è possibile spendere due parole, considerando che le altre due impostazioni dipendono da come la vostra rete è configurata e dagli elementi dai quali è composta; di default i nostro ISP ci forniscono dei DNS attraverso i quali avviene la connessione ad internet. Tralasciando una doppia questione di privacy e convenienza di questo fatto, spesso DNS alternativi sono molto più efficienti, oltre a consentire, nel pieno della legalità, una completa fruizione del mondo di internet (avete presente tutti quei siti bloccati da AAMS..). I migliori in circolazione, a mio modo di vedere, sono quelli forniti da Google (8.8.8.8 // 8.8.4.4) ma sentitevi liberi di adoperarne altri se pensate che la vostra connessione tragga migliori vantaggi.



2 Commenti a Rete domestica – Configurazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli