Blackberry Playbook annunciato per l’estate!

Blackberry Playbook annunciato per l'estate!

Della grande battaglia per il dominio delle terre del mercato mondiale degli smarthphone e tablet, che ha visto la vittoria in molti scontri e su molti territori da parte di Apple, nei confronti di tutti i rivali, abbattuti uno dopo l’altro a colpi, prima, di iPad e, poi, di iPhone 4, si sta per aprire un nuovo capitolo, che vedrà una sanguinosa lotta tra il nuovissimo iPad 2, in uscita il 25 Marzo in Italia, prodotto dalla casa della Mela e la rivoluzionaria tavoletta di Blackberry, marchio di punta della Società canadese Research In Motion (RIM).

Era inevitabile che in un settore dominato dalla prima generazione di iPad e dal Galaxy Tab, prodotto di successo di casa Samsung, basato su Android, si dovesse, prima o poi inserire anche il brand Blackberry, che ha assunto e detenuto la leadership del settore dei “telefoni intelligenti” per molti anni. Sarà quindi il Blackberry Playbook la risposta ai concorrenti, con la speranza di riguadagnare almeno l’utenza passata ad Apple negli ultimi anni, e, magari, creare prospettive accattivanti anche per coloro che sono alla ricerca di un’alternativa, in quella giungla dei tablet, che consenta un salto di qualità.

Per iniziare ad analizzare il Blackberry Playbook, è necessario evidenziare che la RIM ha investito veramente tante risorse per traslare in un tablet quella filosofia che ha da sempre distinto i Blackberry, vendutissimi negli USA, meno in Europa, che ha come target finale quello di realizzare per l’utente un supporto valido al 100% per le sue attività lavorative, fluido, sicuro e affidabile. Proprio per tale impostazione di fondo, il Playbook è in grado di eseguire praticamente ogni applicazione, sviluppato per venire incontro ad un’esperienza estrema di multitasking, grazie al processore da 1GHz, 1 GB di RAM e ad una valida scheda grafica, oltre che fornito delle abilitazione per la riproduzione di contenuti sia in Java, che in Flash (tallone d’Achille di Apple).

Solo alcune caratteristiche sono trapelate, volutamente, dal lontano Ontario, visto che sembra certo che questo tablet uscirà verso l’estate del 2011, con la possibilità di vedere nei negozi un modello 4G entro la fine dell’anno. Gli unici elementi sicuri sono i seguenti: sarà presente una videocamera frontale da 3 Megapixel, studiata appositamente per le videochiamate e una sul retro da 5 Megapixel per foto e video in alta definizione; lo schermo avrà una diagonale lunga 7’’, stesse dimensioni del Galaxy Tab, tre pollici in meno rispetto ad iPad 2. La connettività sarà molto ampia, con possibilità di collegamento al PC tramite porta USB e alla televisione attraverso cavo HDMI; il sistema operativo è quello sviluppato da RIM e, come detto, sia HTML 5, sia il supporto Flash, saranno efficacemente implementati.

Non ci resta che aspettare l’estate per avere tra le mani questo nuovo gioiellino, nell’attesa di vedere l’impatto sul mercato di iPad 2, ormai prossimo allo sbarco anche nel nostro paese, per capire se il BlackBerry Playbook potrà ambire ad alzare il trofeo al termine della guerra dei tablet.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli