Nintendo 3Ds: divertimento in tre dimensioni!

Nintendo 3Ds: divertimento in tre dimensioni!

Il Nintendo 3Ds ha ormai invaso anche il nostro mercato. Avevamo introdotto il rivoluzionario oggetto di Nintendo, un vero punto di arrivo per le consoles, grazie all’evoluzione dei componenti e, soprattutto, allo schermo che consente la visualizzazione in 3D senza occhiali, nonché principio di interessanti applicazioni tecnologiche, in questo articolo; andiamo ora a vedere veramente da vicino, modello alla mano, uno dei gioielli della tecnologia di questo primo semestre del 2011, insieme al già ambitissimo iPad 2.

Iniziamo da una considerazione generale: se è vero che una console è pur sempre una console, il glorioso Game Boy, che ha fatto la storia del genere, è ormai un pezzo di antiquariato. Non ci sono più neanche lontane somiglianze, né a livello di concept generale, né sotto il profilo delle prestazioni; Nintendo, infatti, ha allargato le vedute del suo DS, cercando di integrare sempre più l’aspetto della connettività, per rendere il Nintendo 3DS unico nel suo genere: una console per videogames, con una prima importante apertura, tuttavia, verso la connettività, grazie alla connessione wifi ad internet (anche se al momento non è previsto un browser per navigare, atteso in un futuro prossimo).

Venendo alla concretezza del dispositivo, salta subito all’occhio la principale innovazione: lo schermo in tre dimensioni, il primo in grado di consentire una completa rinuncia ai, fino al momento, tradizionali occhiali per vedere gli oggetti “bucare” il display. Nintendo, perfettamente conscia di essere un passo avanti in questo campo rispetto ai concorrenti, non ha, ad ogni modo, tralasciato l’aspetto della protezione della vista: sulla destra in alto è facilmente individuabile un tasto con la funzione di disattivare o ridurre l’effetto 3D, con lo scopo di aiutare i genitori a preservare gli occhi dei giovani ragazzi dagli effetti della pesantezza che diverse ore in tre dimensioni può caricarsi sul nostro sguardo. In modalità 2D, il Nintendo 3Ds tornare ad essere una console tradizionale, sul modello della PSP, non mutando per nulla né nella resa grafica, a parte l’appiattimento dello schermo, né nell’utilizzo dei due display.

Il manager di Nintendo Italia, Andrea Persegati, ha confortato le tante persone in attesa della console dell’anno in merito ad eventuali ritardi in seguito al violento terremoto che ha devastato il Giappone, dichiarando che: “La sede centrale a Kyoto non ha subito danni, mentre gli stabilimenti di produzione sono in Cina”. Infatti, in Nintendo 3Ds si è presentato puntale nei negozi del Paese del sol levante in linea con la data di uscita prevista, venendo venduto in un numero di poco più di 700.000 esemplari in pochi giorni.

Per quanto riguarda il parco giochi, sono al momento tredici le proposte in 3D supportate dalla nuova console Nintendo, tra Street Fighter IV, Nintendogs e alcuni titoli di assoluto prestigio come Pro Evolution Soccer 2011. Al momento i prezzi dei videogames sono abbastanza elevati, ma si spera che in futuro sarà possibile scaricarli direttamente dallo Store di Nintendo sul nostro dispositivo, riducendo non certo di poco i costi. Sull’onda dell’entusiasmo e considerando che, nella situazione attuale, il Nintendo 3Ds è l’unico supporto che consente la visualizzazione in tre dimensioni senza occhiali appositi, la casa giapponese sta anche prendendo accordi con le principali major cinematografiche, per creare una videoteca in streaming ricca di contenuti 3D da vedere direttamente sullo schermo.

In vendita in tutti i negozi a 259€, il consiglio non può essere che un acquisto online da Amazon.it, che metterà a vostra disposizione oltre che una consegna gratuita, anche il suo efficiente servizio e il prezzo più basso sul mercato.



1 Commento a Nintendo 3Ds: divertimento in tre dimensioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli