FIFA11 – il più atteso simulatore di calcio per PlayStation3

FIFA11 - il più atteso simulatore di calcio per PlayStation3

Alla fine è sempre la stessa storia. Ogni anno esce il nuovo simulatore di calcio e si scatena l’antica diatriba: meglio FIFA o PES?

Sia FIFA che Pro Evolution Soccer, in verità, sono due titoli validi nel loro genere e più passano gli anni, meno il divario tra questi giochi è evidenti. Si ricade nella categoria dei gusti personali, sempre di difficile definizione in quanto marcatamente soggettiva, e in qualche dettaglio tecnico che rende uno dei due prodotti leggermente migliore dell’altro.

Da fido user di FIFA per console PlayStation 3, anche quest’anno la mia scelta è ricaduta sul gioco prodotto da Electronic Arts, che, nella sua edizione del 2011, non delude, anzi, forse riesce a perfezionare ulteriormente quelle dinamiche che già in FIFA10 apparivano vincenti.

Le innovazioni, tutto sommato, non sono molte in FIFA11, oltre ad un testimonial d’eccezione quale Kakà. Una grande novità, forse l’unica, sta nel fatto che è possibile intraprendere la carriera nella modalità portiere. Autentica prima volta nella simulazione calcistica, dopo aver introdotto la modalità “professionista” in cui è possibile rivestire la maglia di un calciatore e vivere la partita – e la propria carriera – in prima persona, in FIFA11 sarà possibile difendere i proprio pali di 90 minuti in 90 minuti. Una buona idea, senza dubbio, sicuramente amata da chi nella realtà riveste questo ruolo, ma che all’interno del gameplay generale, lascia spazi forse troppo lunghi di vuoto tra una parata ed un’altra, a seconda dello svolgimento della partita. Per la serie, “ma il portiere non si annoia?”.

Le rose sono perfette: aggiornate fino all’ultimo giorno di calciomercato (estivo) e sempre riviste dagli aggiornamenti online, non solo dispongono di tutti i calciatori, ma anche le divise dei teams, sono riproduzioni virtuali molto efficaci delle casacche ufficiali delle nostre squadre del cuore. Come da tradizione, il marchio FIFA è associato ai principali campionati di tutto il mondo, garantendo longevità al titolo, nella sua modalità allenatore, grazie al fatto che decine di tornei e centinaia di squadre sono gestiti contemporaneamente da una potente intelligenza artificiale, che simula il progresso temporale degli eventi.

Particolarmente rivoluzionario, forse troppo, è il sistema attraverso il quale si battono i calci di rigore. Sulla barra della potenza scorre un indicatore, da bloccare tramite pressione di un tasto, verso il centro, nella zona verde, per la precisione del tiro. Sembra tutto molto semplice, ma realmente la battuta dei calci di rigore è a dir poco problematica, senza un mirato allenamento.

La modalità arena è molto ben gestita: ogni record, come distanza dalla quale si è segnato oppure secondi impiegati per insaccare il pallone, sono registrati e i migliori tempi sono pubblicati su una bacheca, visibile nella modalità online, sulla quale appariranno anche i risultati dei nostri amici del PlayStation Network, garantendo una competizione aggiuntiva e maggior mordente al gioco.

Il punto di forza di FIFA11, oltre alle tre carriere, allenatore, professionista (anche portiere) e allenatore-giocatore, è senza dubbio il gioco online. Studiato per sfruttare le potenzialità del PlayStation Network (PSN), questa modalità permette di sfidare nel classico match testa a testa un singolo avversario in partite classificate in una ladder generale, oppure creare sfide fino a 11 vs 11, nelle quali l’affiatamento del team sarà in grado da solo di decidere le sorti del match, nella modalità giocatore professionista online.

FIFA11, in conclusione, è un titolo che gli amanti della simulazione calcistica non possono farsi sfuggire, visto il grado di realismo raggiunto dalla grafica del gioco e dall’estrema longevità di questo, in seguito alle numerose modalità offline e alle infinite sfide giocabili online.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli