Quali sono i generi dei videogiochi per pc e console?

Quali sono i generi dei videogiochi per pc e console?

Nel corso degli anni sono stati prodotti una quantità enorme di videogiochi: spesso però l’utente medio fatica a capire esattamente a che genere di titolo stia giocando.

Tra avventura, picchiaduro, sparatutto in prima e terza persona, piattaforme, gioco di ruolo e simulazione sportiva si rischia di avere le idee confuse, mentre è importante perlomeno sapere le differenze sostanziali tra tutti questi generi di videogioco.

Obiettivo di questo articolo è quindi quello di classificare i vari generi, per rendere il magico mondo dei videogiochi un po’ meno oscuro.

Questi i generi principali che classificano i videogiochi:

Azione – Noto anche come “action”, comprende tutti quei videogiochi hanno come abilità principale richiesta quella di agire velocemente.

Il genere d’azione predilige quindi combattimenti forsennati (corpo a corpo, dotati o meno di armi), movimenti veloci uniti all’uso dell’ingegno per avanzare nel gioco.

Maggiori esempi di questo genere sono le serie di Castlevania, Devil May Cry e God of War.

Avventura – Noto anche come “adventure”, comprende tutti quei videogiochi che come il nome stesso suggerisce prediligono l’esplorazione di diverse ambientazioni, la risoluzione di enigmi e indovinelli  per arrivare alla fine di una storia ben definita.

Le avventure si dividono in “testuali” (dove la storia si sviluppa attraverso comandi testuali) e “grafiche” , dove è presente anche l’interfaccia grafica.

Maggiori esempi di questo genere sono Monkey Island, The Legend of Zelda e Simon The Sorcerer.

Gioco di Ruolo – Noto anche come “GDR” o “Role Playing Game (RPG), comprende tutti quei videogiochi che fanno della crescita del proprio personaggio attraverso l’aumento dell’esperienza il proprio punto cardine, recuperando esperienze di gioco come Dungeons & Dragons e i librogames.

All’interno di una storia ben congegnata, un personaggio (o più personaggi, spesso riuniti in un gruppo chiamato party) acquisisce punti bonus e maggiori capacità in varie abilità come forza, velocità e uso della magia dopo aver combattuto e sconfitto i nemici.

I combattimenti spesso avvengono casualmente (incontri casuali) nella modalità definita “a turni”, dove ogni personaggio ha il suo turno d’azione.

Esistono inoltre i MMORPG (Massively Multiplayer Online Role Playing Game), giochi di ruolo da giocare in multiplayer esclusivamente online, a pagamento oppure gratuitamente (es. World of Warcraft).

Maggiori esempi di questo genere sono le serie di Dragon Quest, Final Fantasy e The Elder Scrolls.

Simulazione sportiva e di guida– Questo genere di videogiochi attua una vera e propria simulazione video ludica dei maggiori sport tradizionali, come calcio, basket e tennis, dandoci la possibilità di giocare direttamente le partite in formato virtuale e delle corse automobilistiche e motociclistiche.

Maggiori esempi di questo genere sono le serie di FIFA, Pro Evolution Soccer, NBA 2K, Gran Turismo e Forza Motorsport.

Sparatutto – Noto anche come “Shooter”,  dove l’obiettivo è sparare a tutti i nemici presenti sullo schermo con le armi a propria disposizione.

Questo genere si divide in diverse categorie, in base alla visuale di gioco: questa può essere in prima persona (First Person Shooter), terza persona (Third Person Shooter), su binari (il giocatore segue un percorso prestabilito, potendo solo mirare e sparare), a scorrimento (spesso una navicella spaziale che si muove orizzontalmente o verticalmente sparando ai nemici).

Negli ultimi anni grande importanza ha assunto la modalità multiplayer online, dove milioni di giocatori giocano contemporaneamente  sfruttando Internet.

Maggiori esempi di questo genere sono Call of Duty, Space Invaders, Duke Nukem, Wolfenstein e  Gears of War.

Picchiaduro – Noto anche come “Beat’em up”, in questo genere di videogiochi lo scopo principale è la lotta tra combattenti in diversi stili, a mani nude oppure con armi da mischia (bastoni, catene, mazze, ventagli e  katane).

Il picchiaduro può essere a scorrimento, dove il combattente avanza scorrendo orizzontalmente dovendo colpire e sconfiggere gli avversari, oppure ad incontri, dove due o più combattenti si affrontano in diversi round.

Maggiori esempi di questo genere sono le serie di Golden Axe, Tekken, Altered Beast Mortal Kombat e Street Fighter.

Strategia – In questo genere di videogiochi fondamentale è l’uso della tattica e della capacità di prendere velocemente le decisioni più corrette.

I titoli strategici possono essere a turni, dove ogni giocatore ha a disposizione il proprio turno per elaborare strategie di gioco, in tempo reale (Real Time Strategy), dove i giocatori devono prendere le proprie decisioni mentre la situazione di gioco è in costante evoluzione e mutamento.

Infine ci sono anche anche i gestionali (o manageriali nei titoli sportivi), dove il giocatore prende controllo di una determinata attività, dovendo intervenire su ogni aspetto della stessa gestendola completamente.

Maggiori esempi di questo genere sono le serie di Civilization, Age of Empires, Football Manager, Command and Conquer e Starcraft.

Piattaforme – Noto anche come “Platform”, in questo genere di videogiochi  il giocatore prende controllo di un personaggio con l’obiettivo di arrivare alla fine di livelli composti da piattaforme (anche su più piani, grazie all’uso di scale e rampe per saltare), sconfiggendo gli avversari posti durante il percorso anche grazie all’uso di armi, power-up e oggetti vari.

Maggiori esempi di questo genere sono le serie di Super Mario, Donkey Kong, Crash Bandicoot, Rayman e Sonic.

Stealth – In questo genere di videgiochi è fondamentale la capacità di rendersi praticamente invisibili, muovendosi senza essere visti o sentiti.

Il giocatore deve completare missioni (eliminare un dato personaggio, sabotare infrastrutture, consegnare oggetti) senza farsi rilevare dal nemico, muovendosi furtivamente creando il minimo rumore possibile. Necessaria da parte dell’utente pazienza, concentrazione e  capacità di elaborare piani precisi senza farsi prendere dall’emotività e dalla fretta.

Maggiori esempi di questo genere sono le serie di Metal Gear Solid, Hitman e Tom Clancy’s Splinter Cell.

Survival horror – Derivante dall’avventura e dallo sparatutto, nei survival horror obiettivo del giocatore è quello di sopravvivere in ambientazioni  buie e claustrofobiche tipiche dei film horror: solitamente armato, l’utente deve avanzare ed eliminare le creature più mostruose e terrificanti (bestie, zombie, fantasmi, mutanti) per salvare il proprio mondo e riportare la normalità.

Maggiori esempi di questo genere sono le serie di Resident Evil, Alone in The Dark e Silent Hill.

Quiz/Musicali – Nel genere dei quiz, come nei format televisivi, il giocatore deve rispondere correttamente a domande di vario genere entro un limite di tempo, mentre nei videogiochi musicali la musica è naturalmente la colonna portante, dove i giocatori riproducono musica attraverso strumenti virtuali, oppure possono cantare in stile karaoke.

Maggiori esempi di questi generi  sono Trivial Pursuit, Buzz!, Guitar Hero e Rock Band.



2 Commenti a Quali sono i generi dei videogiochi per pc e console?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli