Electronic Sports League

Electronic Sports League

In questo articolo tratteremo di quella realtà del mondo dei videogiocatori online, che per i più, immagino, sarà, almeno ancora per qualche minuto, semisconosciuta. In questo primo pezzo, faremo la conoscenza di ESL in generale e del suo funzionamento.

L’Electronic Sports League (ESL) è il più grande portale mondiale di videogames. Players da tutto il mondo e di qualsiasi livello trovano una speciale oasi dove si svolgono competizioni adatte alle loro abilità ed ambizioni. Da sempre, le principali case produttrici di computers e periferiche proprie per il gaming professionale, lottano per accaparrarsi l’accostamento del loro brand ai più importanti eventi live ed online. Ad oggi, gli sponsor ufficiali di ogni torneo di rilievo giocato tramite il portale ESL sono Alienware e Intel, grandi marchi che non hanno certo bisogno di presentazione. Se alcuni si stanno chiedendo come sia possibile che “un paio di videogiochi possano muovere un vero e proprio mercato d’affari”, resteranno molto sorpresi e, spero, favorevolmente colpiti.

Per un giocatore amatoriale che per la prima volta viene a conoscenza dell’esistenza di competizioni ufficiali legate ai videogames o per una totalmente estranea al mondo del gaming online, il fatto di vedere sfide disputate negli scenari caratteristici di un numero considerevole di giochi, partecipate da decine di giocatori, un coverage importante per i principali eventi live e un corpo di Admins che quotidianamente, spinti solo dalla voglia di migliorare la community della loro nazione, monitorano e controllano le operazioni “tecniche” che rendono possibile lo svolgimento delle competizioni, suscita dapprima grande curiosità e successivamente interesse.

In poche righe, vorrei tracciare un profilo di ESL nella sua intelaiatura portante, evidenziando come sia articolata la struttura burocratica e come al contempo grazie all’efficienza di questa possano nascere quegli eventi di portata internazionale, che andremo ad esaminare dettagliatamente nel secondo articolo dedicato a questa realtà del gaming online.

ESL si articola in più apparati, ognuno delle quali è dato in concessione ad un operatore sul suolo della nazione interessata ad avere un suo spicchio di fama e notorietà all’interno del panorama europeo del settore. Il concessionario per l’Italia è Progaming.it, noto punto di riferimento per i gamers del nostro paese. Ad oggi, sono presenti e rappresentati più di 35 paesi europei ed extraeuropei, ognuno dei quali sforna players talentuosi in quantità.

A capo di ogni distaccamento, troviamo un numero variabile di National Heads (NH), gli unici Admins retribuiti per le funzioni svolte: coordinamento delle sezioni e programmazione dei lavori sullo scenario nazionale.

Tutte le cariche che andrò a citare ora sono ricoperte da persone tra le più competenti del settore, che mettono a disposizione le loro conoscenze ed il proprio tempo al solo scopo di far crescere la community e dare modo a migliaia di giocatori di competere, mostrando la loro abilità nei giochi più famosi e avvincenti di sempre. Al di sotto dei NH, troviamo i National Master Admins (NMA), un gruppo ristretto di ragazzi che fa da anello di collegamento tra i boss e i livelli sottostanti. Questa categoria è prossima apice del sistema e pur non essendo retribuita, è proprio dallo sforzo, spesso realmente importante, dei fidati collaboratori degli NH che le sezioni vengono coordinate, gli eventuali conflitti diramati e i principali tornei allestiti. Al fine di preservare la miglior organizzazione possibile, il recente processo di burocratizzazione imposto dalla crescita esponenziale della mole di giocatori ha portato all’introduzione di una nuova ‘carica’, subito al di sotto dei NMA: i National Master League Admin (NMLA), che lavorando tra più giochi contemporaneamente hanno l’onere di creare manualmente i tornei, sia a livello di idee e nuovi spunti per coinvolgere la community, sia nella stesura pratica dei tabelloni o gironi. Ultimi ma non da meno, i League Admin (LA), spesso players volenterosi di aiutare il gioco a diffondersi e gli altri Admins nel loro lavoro, che si arruolano armati di grande passione, dando un contributo importante sotto un duplice aspetto; da un lato facendo ‘pubblicità’ alle competizioni laddove l’eco dell’esistenza di ESL non fosse ancora arrivata. Dall’altro andando a costituire una nuova generazione di Admins, dalla quale usciranno, rispettando requisiti di abilità comunicative e serietà, i nuovi National Master Admin di domani!



2 Commenti a Electronic Sports League

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli