Anteprima Dead Space 2

Anteprima Dead Space 2

Il primo Dead Space, uscito il 14 ottobre 2008, è da considerarsi come uno dei titoli più interessanti e apprezzabili di questa generazione: survival horror fantascientifico in terza persona sviluppato da Visceral Games e pubblicato da Electronic Arts, fece appassionare e rabbrividire (in senso positivo)  milioni di videogiocatori in tutto il mondo grazie alla claustrofobica storia del protagonista Isaac Clarke.

A gennaio 2011 è in arrivo il sequel, Dead Space 2, che promette altrettanta tensione, adrenalina e Necromorfi a non finire..oltre ad alcune novità di rilievo.

Ma andiamo con ordine, partendo dalla trama: Isaac Clarke, sopravvissuto agli incubi del primo capitolo a bordo dell’Ishimura, torna protagonista a Sprawl, una città mineraria costruita su una luna del pianeta Saturno da alcuni superstiti della razza umana.

Questa città è stata contaminata dal terribile virus creato dalla setta religiosa Unitology, che punta a trasformare gli uomini in Necromorfi, ovvero creature assetate di sangue  considerate “esseri superiori”; Isaac dovrà andare in questa città per debellare la minaccia dei Necromorfi, più potenti e veloci del primo episodio, coadiuvato come al solito via audio e video dai suoi compagni di avventura..ma lui, come sempre, sarà da solo contro tutti, armato di una potente tuta che fungeva da esoscheletro.

Questa tuta è fondamentale per Isaac, in quanto gli permette di avere delle abilità decisamente utili contro i Necromorfi: per esempio la stasi (ovvero la capacità di fermare il tempo per qualche istante), la cinesi (attirare e muovere a piacimento oggetti e mostri, uccidendoli così con più facilità e violenza) e, novità di questo Dead Space 2, la possibilità di muoversi a gravità zero in tutte le direzioni senza alcuna limitazione.

Naturalmente saranno presenti una grande varietà di armi a nostra disposizione, con un sistema di upgrade delle armi stesse migliorato e reso più equilibrato rispetto al predecessore, in cui i potenziamenti erano forse troppo onerosi e rendevano un po’ più difficile l’acquisizione delle armi più potenti.

Visceral Games ha dichiarato che la difficoltà di gioco sarà aumentata, grazie a enigmi sempre più complicati e mostri ancora più spietati e intelligenti (IA dei nemici decisamente migliorata): insomma, avanzare nel gioco sarà un vero autentico incubo.

Analizzando il comparto tecnico, dai video e dalle demo viste e provate finora, si nota che il motore grafico è lo stesso usato nel primo capitolo, però evidentemente portato al massimo sforzo: i personaggi, Isaac in primis, sono più definiti con textures più pulite, ma il lavoro più evidente è stato fatto sulle ambientazioni, meno oppressive (corridoi lunghi e stretti) rispetto a quelli sulla nave spaziale Ishimura, ma più fantascientifiche e spaziose, visto che comunque siamo una colonia spaziale sul pianeta Saturno.

Sprawl comunque non sarà il regno della felicità, anzi: le sensazioni di desolazione e inquietudine sono palpabili, e la consapevolezza di potersi vedere davanti ( o dietro, dall’alto o ai lati) i Necromorfi manterrà sempre altissimo il terrore e l’adrenalina.

Il taglio dato al gioco sembra più action rispetto al predecessore, con sequenze più adrenaliniche dove, oltre al sangue freddo occorrerà una nutrite dose di munizioni da scaricare addosso ai Necromorfi.

Per quanto riguarda il sonoro, sono attese le musiche di sottofondo cupe e cariche di tensione come in Dead Space, mentre da questo secondo episodio è data dal fatto che Isaac parlerà, dando voce ai suoi pensieri e alle sue paure.

Ma la grande novità di Dead Space 2 è il multiplayer online: Visceral Games ha deciso infatti di inserire la competizione tra i giocatori in tutto il mondo, seguendo ormai il trend che la maggior parte dei titoli recenti ha deciso di intraprendere.

Modalità cardine del multiplayer sarà il Team Deathmatch, ovvero una sfida tra due squadre composta da quattro giocatori ciascuna, in otto mappe diverse previste per il momento: da una parte gli elementi della squadra di sicurezza Sprawl (esseri umani equipaggiati come Isaac), dall’altra i terribili Necromorfi, divisi in quattro tipologie diverse, Pack, Spitter, Turker e Puker.

Ogni squadra dovrà completare i propri obiettivi (costruire e detonare una bomba, attivare degli interruttori sparsi per la mappa) cercando di eliminare i propri avversari, mentre i Necromorfi naturalmente dovranno ostacolare gli umani;  i vincitori, in base alle abilità mostrate sul campo, guadagnano punti per salire di livello e ottenere nuove armi, armature e potenziamenti.

La volontà degli sviluppatori è quella di far provare agli utenti il terrore e l’adrenalina del single player, ma allo stesso tempo i componenti delle due fazioni dovranno stabilire le strategie ideali per ottenere la vittoria: i Necromorfi, grazie a dei punti nelle mappe note come Spawn Point, da dove essi potranno sbucare dal nulla cogliendo totalmente di sorpresa gli umani.

Dead Space 2 si preannuncia come un titolo eccezionale, imperdibile per gli amanti dei Survival Horror ma anche degli Action; il single player promette di essere claustrofobico, pieno di momenti tesi dove Isaac e l’utente sfioreranno la follia pura, tra Necromorfi assetati di sangue e inquietanti rivelazioni. Se a tutto questo aggiungete anche il multiplayer online, con scontri tra otto giocatori in ambientazioni cupe e piene di nascondigli, ottenete uno dei titoli più attesi del 2011. Non ci resta quindi che avere una console  tra  PlayStation 3 e Xbox 360 oppure un buon PC e aspettare il 28 gennaio 2011 per tornare nell’incubo spaziale.



1 Commento a Anteprima Dead Space 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli