Electronic Sports League – Competizioni internazionali

Electronic Sports League - Competizioni internazionali

Dopo aver esaminato la struttura di ESL e aver spiegato come i giocatori si organizzano nelle loro sfide e partecipano a veri e proprie competizioni online (trovate l’articolo qui), andremo a presentare quelli che sono i tornei di punta del portale, dapprima con riguardo alla scena nazionale, poi divagando in campo internazionale.

Ogni gioco supportato da ESL, oltre alle tipologie di sfide già osservate, ha una competizione, solitamente di durata stagionale, che è partecipata dai tutti i migliori giocatori. Seguendo il naturale scandirsi delle stagioni, la nota casa produttrice di materiali per il gaming, Steelseries, sponsorizza un grande evento online che ha una sua edizione all’inizio di Marzo, Giugno, Settembre e Dicembre. Forte di un prizepool di notevole valore, convertito in veri e proprio gioielli della tecnologia dei quali ogni buon gamer non dovrebbe fare a meno, i tornei Steelseries attirano giocatori di ogni livello che si sfidano nell’arco di due mesi secondo un format, che, sebbene variabile in base al numero di partecipanti, di norma prevede una prima fase a girone eliminatorio e susseguentemente un tabellone ‘tennistico’ dal quale emergerà il nuovo campione stagionale. A seconda dei giochi, queste competizioni possono essere single player, oppure a Team.

Come è giusto che sia, ogni games dispone di un’ampia varietà di tornei, adatti per ogni giocatore, sia in termini di abilità, che di disponibilità di tempo. Forse superfluo notare, come l’iscrizione ad ogni competizione su ESL sia assolutamente gratuita.

Tornei internazionali

Il discorso, quando scendiamo su un terreno europeo, è in gran parte simile rispetto alle sfide nazionali, con delle differenze legate, oltre all’ovvio maggior prestigio dei tornei, al numero di giocatori e alle modalità d’accesso.

Sono due i principali eventi internazionali online: una competizione elitaria, creata sul modello “gironi eliminatori + tabellone finale” già visto in più di un occasione, le ESL Major Series, i vincitori delle quali si candidano per l’Olimpo dei gamers e ottengono inviti di partecipazione alle rassegne LIVE, come i World Cyber Games, veri e propri ‘mondiali’ dei videogiochi e una seconda tipologia di sfida che andremo ora ad esaminare.

European Nations Championship (ENC)

Per usare un paragone con qualsiasi altro sport, l’European Nations Championship corrisponde a quelli che sono gli Europei, con la differenza che si disputano annualmente senza interruzioni come avviene nel calcio.

Struttura: ben delineato è il profilo costitutivo di questa rassegna internazionale. Ogni nazione può partecipare ed è ammessa ai turni di qualificazione in base ad un punteggio tenente conto dei risultati recenti e passati delle singole squadre. Ogni team, eletto e nominato un CT, che avrà il compito di ‘convocare’ i giocatori, avrà una posizione di partenza all’interno di uno dei 3 round qualificatori con match ad eliminazione diretta e accesso al turno successivo. Più alto il ranking, più tardi il torneo inizierà per una nazionale. Solo 8 Stati avranno la propria rappresentativa direttamente ammessa al Main Round (sedicesimi di finale).

Organizzazione: i CT delle due nazionali prenderanno accordi a nome del team per disputare il match entro il periodo previsto dal regolamento, solitamente una settimana ogni round. Nulla di diverso da ogni normale match, tranne per il fatto che i CT sono tenuti a rilasciare uno “Statement” prima del match, una sorta di commento pre gara e saluto e augurio agli avversari.

Premi: il discorso prizepool per questa competizione si fa interessante. Essendo sponsorizzata da uno dei produttori più presenti sul mercato dei personal computers, ASUS, le ricompense per gli sforzi di mesi e mesi di allenamenti e intense battaglie sono allettanti. Giusto per rendere più concreto il discorso, sono da poco terminate le Finals del 2010 e andiamo allora a fare qualche esempio, insieme ai meritati complimenti ai vincitori. Per FIFA10, il team vincitore è stato quello della Bulgaria, che si è imposta in finale sulla Germania; ai primi €4000, ai tedeschi, 2000€. Per quanto riguarda Counter Strike: Source, il Regno Unito si è aggiudicato una prima moneta da €5000, sconfiggendo in finale il team composto da players della Danimarca, ai quali sono comunque andati €2500. Ben altri cinque giochi hanno avuto le loro finali europee, ma tra queste, per ragioni di spazio, vado a citare solo la vittoria della Russia (€3000) in finale contro la Germania (€1500), nell’edizione femminile di Counter Strike. Anche in questo campo, forse contro ogni convinzione comune, troviamo una forte rappresentativa del gentil sesso.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Gli ultimi articoli